Metropolinvisibile

Musica Metropoli Movimento

Archive for the ‘avant folk’ Category

Tape, Luminarium (Häpna, 2008)

Posted by metropolinvisibile su settembre 30, 2008

Esce per la piccola Häpna il quarto lavoro degli svedesi Tape, “Luminarium”, proprio mentre la stessa etichetta provvede a ristampare i primi due album del gruppo, “Opera Plus” e “Milieu Plus”, usciti rispettivamente nel 2002 e nel 2003.

Dieci tracce, dieci mirabili esempi di avant-folk. Come sculture d’acqua, restano sospese pochi istanti, il tempo necessario per imprimersi indelebilmente negli occhi e nella mente, prima di dissolversi in una informe massa liquida. Lievi ed efficaci, sontuose e dense.

Non voglio sentir parlare di recupero del folk. No! Quello dei Tape non è il lavoro di antropologi, né di fricchettoni bruciati. Si tratta di una rilettura istintiva in chiave contemporanea di sonorità ancestrali, che si perdono nel tempo ma non nello spazio; di suoni radicati e radicali di queste terre scandinave, dove da sempre le persone trovano negli strumenti musicali una sorta di prolungamento del proprio corpo.

A rendere il lavoro dei fratelli Berthling e di Tomas Hallonsten ancora più complesso è la grande varietà di strumenti utilizzati: chitarre, archi, organi, pianoforti, fiati, percussioni, electronics. Ne risulta un allestimento compositivo davvero fuori dal comune, dove via via emergono chitarrismi minimalisti alla Mazzacane Connors (“Beams”, “Moth wings”, “Beams out”), passeggiate di organo su subbie mobili (“Fingers”, “Parade”, “Illumination”), nordiche ballate con piano, fiati ed archi (“Reperto”, “Altamira”). Assolutamente non-ordinario.

Tracklist

1. Beams
2. Moth Wings
3. Fingers
4. Reperto
5. Mistery Mutiny
6. Drip stone
7. Altamira
8. Parade
9. Illuminations
10. Beams Out

Posted in avant folk, eventi perugia, Recensioni | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »